Letture dei contatori di energia più frequenti per tentare di ridurre i costi delle bollette

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

A parere dell'Aeegsi, le letture dei contatori di energia devono essere molto più frequenti per tentare di ammortizzare i costi dell'esose bollette.

Il primo rimedio proposto dall'Autorità riguarda le letture dei contatori: devono essere più frequenti sia quelle effettuate dai gestori che quelle fatte dai consumatori stessi (le famose autoletture).

Per ridurre al minimo le differenze tra i valori reali e quelli stimate sulle bollette, l'Authority ha individuato altri strumenti, come l'intensificazione della periodicità di fatturazione, il divieto di fatture miste, indennizzi automatici per i ritardi, tempi sicuri per le bollette di chiusura quando si cambia fornitore o si disattiva il servizio.

L'Autorità vorrebbe aumentare il numero obbligatorio minimo delle letture dei contatori elettrici non telegestiti da una a quattro volte all'anno.

Il distributore dovrebbe indicare sul suo siti web il calendario con l'indicazione dei passaggi del proprio personale incaricato. Le fatture miste (ovvero composte da consumi effettivi e stimati) non potranno più essere inviate ai consumatori che hanno optato per una fatturazione mensile.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca