Prelievo forzoso sui conti correnti » ecco come si salveranno gli istituti di credito: potranno attingere dai depositi con più di 100 mila euro

Con l'approvazione di una norma, che ha del surreale, in Italia le banche, qualora si trovassero in un'ipotetica situazione di default, potranno risanare il proprio debito effettuando prelievi forzosi sui conti correnti con più di 100 mila euro.

L'aula della Camera ha approvato in via definitiva la legge di delegazione europea 2014 che recepisce 58 direttive europee, adegua la normativa nazionale a 6 regolamenti Ue e attua 10 decisioni quadro. I sì sono stati 270, 113 i no, 22 gli astenuti.

Già, avete capito bene.

Le banche italiane, in caso di sofferenza, potranno far pagare i propri debiti agli ignari cittadini italiani.

In parole povere, gli istituti di credito potranno pagare i propri debiti prelevando i soldi dai conti correnti, sopra i 100 mila euro dei cittadini italiani.

Vediamo di capire qualcosa in più su questa, scandalosa, disposizione normativa.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prelievo forzoso sui conti correnti » ecco come si salveranno gli istituti di credito: potranno attingere dai depositi con più di 100 mila euro. Clicca qui.

Stai leggendo Prelievo forzoso sui conti correnti » ecco come si salveranno gli istituti di credito: potranno attingere dai depositi con più di 100 mila euro Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 7 luglio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca