Avvio attività - opzione per il regime contabile

Nella richiesta del numero di partita Iva, il contribuente che inizia una nuova attività non ha l'obbligo di indicare anche l'opzione per il regime contabile scelto. Infatti, la validità dell'opzione è basata sul comportamento del contribuente.

Tuttavia, le opzioni vanno comunicate nella prima dichiarazione Iva annuale da presentare successivamente alla scelta operata. Se il contribuente è esonerato dalla presentazione della dichiarazione annuale Iva, deve comunicare l'opzione o la revoca del regime contabile nel modello di dichiarazione dei redditi (Modello Unico), allegando allo stesso l'apposito quadro per le comunicazioni delle opzioni e revoche contenuto nella modulistica della dichiarazione annuale Iva.

In caso di mancata comunicazione, pur restando valida la scelta del contribuente, si applica la sanzione amministrativa da 258 a 2.065 euro. Per i principali regimi contabili si rinvia alle sezioni successive.

primi-adempimenti-testatina.jpg

primi-adempimenti.png

Cliccando sull'icona seguente è possibile ottenere l'immagine ingrandita

primi-adempimenti.jpg

31 luglio 2013 · Giorgio Valli

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su avvio attività - opzione per il regime contabile. Clicca qui.

Stai leggendo Avvio attività - opzione per il regime contabile Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 31 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria avvio attività . Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi Numero di commenti e domande: 0

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info