Usufruire della garanzia legale e della garanzia di produzione quando l'autovettura presenta difetti di fabbricazione

La garanzia legale, detta di conformità, deve essere riconosciuta dal rivenditore di auto nuove o usate. Dalla normativa prevista dal Codice del Consumo discende la responsabilità assoluta del venditore rispetto a quanto scritto nel contratto di vendita relativamente alle caratteristiche e alla funzionalità del bene.

Il rivenditore è tenuto a consegnare all'acquirente un certificato di conformità, che farà fede nel caso in cui vengano rilevati difetti non descritti o citati nel documento. Naturalmente un grave difetto (nella maggior parte dei casi) viene rilevato immediatamente dall'acquirente, per questo egli ha tempo 60 giorni per segnalarlo.

La garanzia di produzione, invece, viene rilasciata direttamente dalla casa produttrice dell'auto ed è chiamata anche garanzia di buon funzionamento: è questa garanzia specifica che vi tutela in caso di reali difetti di costruzione (alcune case automobilistiche estendono tale garanzia fino a 7 anni).

La garanzia legale del rivenditore sono cumulative, ciò significa che al consumatore è riservata una forte tutela per il malfunzionamento dell'auto acquistata. La tutela più efficace però è quella relativa alla garanzia legale in quanto le condizioni di quella convenzionale possono variare di casa automobilistica in casa automobilistica.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su usufruire della garanzia legale e della garanzia di produzione quando l'autovettura presenta difetti di fabbricazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.