Multa con autovelox » oscurare la targa fa scattare il reato di falsità in certificazione amministrativa

Multe con autovelox: se volete evitarle, andate piano piuttosto di oscurare la targa. In tale fattispecie, infatti, scatta il reato di falsità in certificazione amministrativa.

Il falso avente ad oggetto la targa automobilistica integra il delitto di falsità in certificazione amministrativa e non in atto pubblico.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 38742/14.

Da quanto emerge dalla suddetta pronuncia, scatta il delitto di falsità in certificazione amministrativa per la circolazione con targa non chiaramente o integralmente leggibile.

Ne avevamo parlato in precedenti interventi di quanti sistemi vengono adoperati, in italia, per sfuggire alle multe con l'autovelox.

Ma è bene fare molta attenzione perché, come accennato in incipit, il procedimento penale, in tali casi, è dietro l'angolo.

Pertanto, forse è meglio pagare la multa redatta dall'autovelox, anche se salata, per la violazione del codice della strada.

A parere degli Ermellini, infatti, qualora l'attività di falsificazione abbia ad oggetto la targa automobilistica scatta il reato di falsità in certificazione amministrativa e non quello di falsità in atto pubblico, considerato dalla legge molto meno grave.

29 settembre 2014 · Giovanni Napoletano

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa con autovelox » oscurare la targa fa scattare il reato di falsità in certificazione amministrativa. Clicca qui.

Stai leggendo Multa con autovelox » oscurare la targa fa scattare il reato di falsità in certificazione amministrativa Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 29 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria multe da autovelox t-red tutor photored telelaser scout speed Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info