Autotutela e accesso agli atti – guida pratica [Commento 27]

  • anna 11 marzo 2010 at 13:09

    salve , mi è successo che ho venduto la mia macchina in quanto è stata sostituita con una nuova.mi chiama l'interessato alla vendita e mi averte che la macchina ha un fermo amministartivo. fa ugualmente la vendita, mi porta il foglio di proprietà con l'annotazione che la macchina ha un fermo dal 2007 per €4.106,00 circa di cui io e mio marito non sapevamo completamente nulla e premetto la macchina la guidavo soprattutto io quindi attenta a tutto ed ho pagato regolarmente tutti i bolli tutti gli anni ci ho camminato sempre ho preso anche qualche multa che è regolarmente pagato.mio marito va all'esattoria per informarsi e viene a sapere che il debito addirittura sembra ancora più maggiorato e che siamo in fase di pignoramento!!!!
    ma dico siamo ammattiti!!!! a chi hanno avvisato? e di cosa??
    qualche anno fa sempre la stessa esattoria mi ha mandato una multa maggiorata il doppio senza che io avessi mai ricevuto la notifa della prima!!!quale deficente è che arriverebbe una multa da €300,00 e sapendo che le multe si devono pagare non la paga per aspettare che si raddoppi? io lo dovuta pagare come una cretina pur affermando che volevo vedere la firma della ricevuta che non ho visto!!!!

    qualcuno per favore mi dia una mano perchè vi giuro proprio non ne posso più!!!
    ditemi cosa posso fare al più presto perchè devo in tempi brevi sistemARE LA questione per l'urgenzq della vendita che è stata effettuata!!!
    grazie anticipatamente

    • cocco bill 11 marzo 2010 at 14:45

      Dubito signora che la vendita sia stata effettuata. Verifichi, perchè non è possibile trasferire la proprietà di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo. E non è che la cosa possa dipendere dal venditore.

      Se devo essere sincero, le dico che non mi meraviglio che lei si trovi nel pasticcio in cui si è cacciata, in ragione della sua evidente propensione a dare per scontato questioni che scontate non sono.

1 25 26 27 28 29 33

Torna all'articolo