Autotutela - quando la cartella esattoriale è illegittima o infondata

Autotutela e accesso agli atti – guida pratica

La previsione dell'articolo 26, dpr 29 settembre 1973 numero 602 (L’esattore deve conservare per cinque anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell'avvenuta notifica o l’avviso di ricevimento ed ha l’obbligo di farne esibizione su richiesta del contribuente o dell'amministrazione - ndr) non legittima sicuramente [ ... leggi tutto » ]

Cosa è l'autotutela - Istanza di riesame dell'atto

In tutti i casi in cui un atto (avviso, verbale, cartella esattoriale, etc.) e' palesemente illegittimo o errato - perché per esempio riguarda una tassa, un tributo o una multa regolarmente pagata- prima di presentare il vero e proprio ricorso e' possibile tentare di ottenerne l'annullamento in modo, diciamo, [ ... leggi tutto » ]

AUTOACCERTAMENTO - RIESAME DELL'ATTO IMPOSITIVO SU INIZIATIVA DELL'AMMINISTRAZIONE

L'amministrazione finanziaria, ovvero l'ufficio che ha emesso l'atto, può provvedere di propria iniziativa, a seguito di riesame, ad annullarlo -totalmente o parzialmente- o sostituirlo in questi casi: errore di persona; evidente errore logico o di calcolo; errore sul presupposto dell'imposta; doppia imposizione; mancata considerazione di pagamenti di imposta regolarmente [ ... leggi tutto » ]

RIESAME DELL'ATTO IMPOSITIVO SU RICHIESTA DEL CONTRIBUENTE

La procedura di annullamento può avviarsi anche su richiesta del contribuente, che può presentare istanza in carta semplice. Su di essa deve specificare: l'atto di cui viene chiesto l'annullamento (totale o parziale); i motivi per cui si ritiene tale atto illegittimo e quindi annullabile, in tutto o in parte [ ... leggi tutto » ]

AUTOTUTELA - LA SOSPENSIONE DEGLI EFFETTI DELL'ATTO IMPOSITIVO

La presentazione dell'istanza di autotutela non sospende automaticamente i termini per la presentazione del ricorso (presso l'organo competente, giudice di pace, ordinario o tributario a seconda dei casi), ne' quelli di pagamento, ambedue di solito di 60 giorni. Considerando che i procedimenti spesso durano piu' di due mesi, e' [ ... leggi tutto » ]

AUTOTUTELA - INERZIA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Si ha inerzia nel momento in cui l'ufficio competente, sollecitato dalla stessa amministrazione o dall'istanza del contribuente, non proceda al riesame dell'atto oppure non comunichi l'esito del riesame al contribuente che ha inoltrato la richiesta. L'inerzia diventa inerzia grave quando: l'ammontare delle imposte, interessi e sanzioni supera i 516.456,90 [ ... leggi tutto » ]

Autotutela - Richiesta di sospensione della riscossione della cartella esattoriale per illegittimità del credito sotteso

Se un cittadino ritiene non dovuto l'importo iscritto a ruolo e notificato tramite cartella esattoriale, oppure non legittimo (ad esempio nel caso di omessa notifica dell'atto propedeutico) la successiva azione cautelare/esecutiva, può presentare direttamente a Equitalia una dichiarazione per chiedere la sospensione della riscossione nei casi di: prescrizione o [ ... leggi tutto » ]