La procura a vendere l'auto

Firmando una procura a vendere il veicolo il venditore conferisce a un'altra persona il potere di firmare il successivo atto di vendita in nome e per conto del venditore.

In questo caso non si verifica alcun passaggio di proprietà, quindi il venditore resta pienamente responsabile di tutto ciò che può accadere in seguito alla circolazione del veicolo (responsabilità per incidenti, multe etc.), dato che ne rimane a tutti gli effetti proprietario.

La procura a vendere è uno strumento largamente utilizzato nella pratica, dato che consente agli operatori del settore di ritirare le auto usate e rivenderle successivamente senza bisogno di intestarsele formalmente, ma è importante ricordare che non equivale al trasferimento della proprietà, quindi presuppone la fiducia del venditore nei confronti del procuratore, che non dovrebbe far circolare il veicolo prima di avere a sua volta firmato l'atto di vendita.

Il passaggio di responsabilità dal venditore all'acquirente, infatti, si verifica solo con la firma dell'atto di vendita.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la procura a vendere l'auto. Clicca qui.

Stai leggendo La procura a vendere l'auto Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 9 febbraio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info