Attribuzioni e competenze dell'amministratore del condominio [Commento 1]

  • roble74 21 febbraio 2015 at 11:59

    Sulla base della riforma (legge 220 del 2012) l'amm.re di condominio deve tra l'altro eseguire gli obblighi fiscali del condominio rappresentato:

    Si chiede se per tale compito l'amm.re possa avvalersi dell'opera di un dottore commercialista esterno, se ciò deve essere evidenziato nel verbale di nomina dell'amm.re e se sempre nello stesso verbale può essere fatto presente che pur ricadendo l'attività fiscale in quella di ordinaria amministrazione, l'amm.re delega ad un terzo il quale poi fatturerà la sua prestazione al condominio e quindi in definitiva escludere dal preventivo dell'amm.re il compenso per gli adempimenti fiscali che invece verrà percepito da un terzo

    • Ludmilla Karadzic 21 febbraio 2015 at 12:58

      La legge di riforma del condominio prevede che l'amministratore debba eseguire gli adempimenti fiscali. Naturalmente, l'amministratore di condominio, può a tale scopo, avvalersi di un consulente di fiducia.

      Tuttavia, trattandosi d'adempimenti strettamente connessi allo svolgimento del mandato, l'amministratore non potrà chiedere un compenso professionale extra per gli adempimenti fiscali, dovendosi lo stesso ritenere incluso in quello concordato al momento dell'assunzione dell'incarico.

Torna all'articolo