Dichiarazione dei redditi - attività di controllo [Commento 19]

  • diego 9 marzo 2010 at 15:08

    Salve,
    ho ricevuto una cartella esattoriale dall'Equitalia riguardante una mia vendita immobiliare effettuata nel 1993 dove l'acquirente per un incremento di valore non versò la tassa di registro.
    Ora con sentenza di cassazione (2006) l'acquirente è stato obbligato al pagamento del tributo.
    L'Equitalia ha notificato anche al sottoscritto come debitore in solido la cifra di 8.580.00 euro.
    Ora temo che se l'acquirente non provveda al pagamento, io come debitore in solido alla scandenza della data di notifica possa ricevere un'ipoteca sul mio immobile.
    Esiste una priorità di recupero crediti da parte dell'Equitalia nei riguardi di chi ha creato il debito e il sottoscritto?

    • cocco bill 9 marzo 2010 at 16:42

      C'è una responsabilità solidale fra venditore ed acquirente per questo tipo di evasione. Equitalia sceglie su chi effettuare la riscossione coattiva laddove ritiene più semplice e rapido escutere il debito.

      Poi, sta al debitore escusso rivalersi sull'altro coobbligato non escusso.

1 17 18 19 20 21 24

Torna all'articolo