Assegno accreditato - dopo sei mesi si scopre che è scoperto

Assegno prima accreditato sul mio conto e solo successivamente risultato scoperto

Mi è capitato di ricevere un assegno scoperto: versandolo sul mio conto corrente la somma dopo alcuni giorni è stata accreditata e solo dopo sette mesi la banca mi ha mandato una lettera dicendomi che quell'assegno era scoperto e che rivuole i soldi. E' possibile tutto ciò? Se un assegno è scoperto la banca non è tenuta ad avvisarti e non accreditare il credito sul conto corrente?

Assegno risultato scoperto dopo sei mesi - Situazione insolita

Chi le ha firmato l'assegno ha amicizie importanti all'interno della banca trattaria? Si tratta di una procedura insolita, ma l'aggettivo più appropriato sarebbe "sospetta".

Dopo sei mesi dalla presentazione, non è possibile alcuna azione (protesto, revoca CAI) nei riguardi del traente.

Quindi a lei non rimarrebbe che procedere per vie legali, con un ricorso per decreto ingiuntivo, ma solo se ha le prove del rapporto sottostante che ha portato all'emissione dell'assegno.

Le suggerisco di rivolgersi subito all'Arbitro Bancario Finanziario per denunciare il comportamento scorretto delle due banche coinvolte nella "sporca faccenda".

Le allego la guida pratica. Si tratta di una procedura molto semplice da seguire, non richiede assistenza legale ed il ricorso può essere inviato per posta raccomandata.

arbitro bancario finanziario - guida pratica alla risoluzione stragiudiziale delle controversie bancarie

23 ottobre 2012 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno accreditato - dopo sei mesi si scopre che è scoperto. Clicca qui.

Stai leggendo Assegno accreditato - dopo sei mesi si scopre che è scoperto Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 23 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte Inserito nella sezione giurisprudenza del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti