Assegno risultato scoperto dopo sei mesi - situazione insolita

Chi le ha firmato l'assegno ha amicizie importanti all'interno della banca trattaria? Si tratta di una procedura insolita, ma l'aggettivo più appropriato sarebbe "sospetta".

Dopo sei mesi dalla presentazione, non è possibile alcuna azione (protesto, revoca CAI) nei riguardi del traente.

Quindi a lei non rimarrebbe che procedere per vie legali, con un ricorso per decreto ingiuntivo, ma solo se ha le prove del rapporto sottostante che ha portato all'emissione dell'assegno.

Le suggerisco di rivolgersi subito all'Arbitro Bancario Finanziario per denunciare il comportamento scorretto delle due banche coinvolte nella "sporca faccenda".

Le allego la guida pratica. Si tratta di una procedura molto semplice da seguire, non richiede assistenza legale ed il ricorso può essere inviato per posta raccomandata.

arbitro bancario finanziario - guida pratica alla risoluzione stragiudiziale delle controversie bancarie

23 ottobre 2012 · Ludmilla Karadzic

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno risultato scoperto dopo sei mesi - situazione insolita. Clicca qui.

Stai leggendo Assegno risultato scoperto dopo sei mesi - situazione insolita Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 23 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte Inserito nella sezione giurisprudenza del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca