L'istituto bancario può dichiarare che la sottoscrizione del traente apposta sull'assegno bancario non è chiaramente leggibile, ragione per cui non procede al pagamento anche se c'è la provvista ?

  • Fernando Molinari 28 agosto 2014 at 11:39

    L'istituto bancario può dichiarare che la sottoscrizione del traente apposta sull'assegno bancario non è chiaramente leggibile, ragione per cui non procede al pagamento anche se c'è la provvista ?

    • Ludmilla Karadzic 28 agosto 2014 at 13:40

      Negli ultimi tempi le banche sono state condannate al risarcimento danni dall'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) e dalla Corte di Cassazione per aver pagato assegni, poi disconosciuti dal traente, la cui la firma non era ritenuta conforme a quella depositata.

      Ora le banche hanno imparato la lezione e stanno attente, anche a costo di creare disservizi a chi emette l'assegno. Come spesso avviene, le sentenze a favore dei clienti ci si ritorcono contro.

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info