Assegno postale che ho emesso dimenticando di coprirlo

Assegno postale: lo emetto intorno al 20 gennaio e il 9 febbraio, sempre del 2012, leggo nella lista movimenti che non è stato pagato e che c'erano 15 euro di addebito. Intanto mi ricontatta colui a cui ho rilasciato l'assegno e che per dimenticanza mi sono dimenticato di aver emesso e quindi era scoperto. Mi dice che l'assegno scoperto è tornato indietro alla banca e che comunque per fortuna per non farlo protestato è riuscito a recuperarlo e lo ha lui.

Quindi mi comunica di avere in mano l'assegno e chiede il pagamento. Rispondo che non ho problemi a pagare l'assegno e i 15 euro che mi ha chiesto in più (l'assegno è di 250 euro) e gli e li posso dare a mano però li comunico di aver bisogno di una quietanza liberatoria. A quel punto lui mi dice che non mi rilascia nessuna quietanza liberatoria o comunque la rilascia ma non perde tempo per farla autenticare e io dico che su consiglio delle poste è importante che appena ricevo un modulo predisposto dalle poste stesse a casa lo faccia compilare e autenticare per quanto riguarda la firma e che se non lo pago domani (21 febbraio 2012) va e lo fa protestare. Ho anche proposto di versarlo allo sportello postale e ritirare i soldi ma dice che non ha tempo da perdere.

Cosa devo fare? La posta mi dice tra l'altro che accetta solo un modulo da loro predisposto per la quietanza liberatoria e non un modulo generico: è vero questo? essendo l'assegno su piazza può protestarlo (i soldi ci sono nel conto) o prima deve riversarlo alla banca ovvero può chiedere direttamente il protesto? Pensavo anche di dare i soldi a mano ritirare l'assegno e girarlo ad un amico per farlo versare all'ufficio postale e prendere 250 euro dal mio conto così versandolo alle poste risulta pagato ed equivale a liberatoria ma non so se si può fare.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno postale che ho emesso dimenticando di coprirlo.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.