Assegno circolare - deve essere incassato entro 30 giorni dalla data di emissione

L'assegno circolare è un titolo di credito emesso da una banca autorizzata per somme che siano presso di essa disponibili al momento dell'emissione. Esso é pagabile a vista e non può essere emesso senza il nome del beneficiario. L'assegno circolare deve essere presentato al pagamento entro 30 giorni dalla data di emissione.

Per richiedere un assegno circolare non è necessario che il richiedente abbia un rapporto di conto corrente con la banca emittente.

L'assegno circolare è emesso direttamente dalla Banca a fronte della copertura certa disponibile sul conto, versata al momento dal cliente richiedente o da un terzo anche non titolare di un conto corrente.

Deve contenere la denominazione di assegno circolare, la promessa incondizionata di pagare a vista una somma determinata, l'indicazione del beneficiario e della data e luogo nel quale l'assegno è emesso, nonchè la sottoscrizione della banca emittente.

L'assegno circolare deve essere presentato all'incasso entro 30 giorni dall'emissione, altrimenti il possessore non può più agire con le azioni di regresso.

All'assegno circolare sono applicabili tutte le disposizioni relative al pagamento, alla girata, alle clausole di non trasferibilità, alla sbarratura, al protesto e alle azioni di regresso.

Le azioni di regresso che riguardano un assegno circolare sono fattibili dal portatore nei confronti dei giranti e dei loro avallanti nei rari casi in cui la banca emittente non paghi.

La condizione per poter esercitare azione di regresso è l'aver presentato l'assegno al pagamento entro 30 giorni dall'emissione. L'azione contro la banca emittente si prescrive in tre anni dall'emissione dell'assegno.

Per fare una domanda sull'assegno circolare, sulla cambiale, su altri strumenti di pagamento e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

5 agosto 2013 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno circolare - deve essere incassato entro 30 giorni dalla data di emissione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • AARIA ANGELO 11 ottobre 2010 at 17:13

    e possibile che il detentore possa incassare un numero di assegni consegnati a titolo di promessa di pagamento.
    detti assegni sono stati incassati tutti in unica soluzione. ponendo il legale rappresentante dela società Srl in seria dificolta con l'adebito degli assegni a proprio nome.
    successsivamente il detentore degli assegni ha pignorato l'immobile del rappresentante legale della società, costringendo il legale rappresentante a trovare in altro modo l'importo per poter pagare il debito altrimento avrebero posto in vendita l'immobile intestato al legale rappresenatnte della Srl.
    mi potete consigliare, e/o indicare un legale che possa prendere dei provvedimenti a questi signori, che molto probabilmente hanno commesso degli atti contro legge.
    saluti angelo

    • cocco bill 11 ottobre 2010 at 18:37

      Salve Angelo. La tua domanda va riportata nella sezione "debiti e sovraindebitamento" del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    1 2