Assegno senza provvista - quando si perfeziona l'illecito amministrativo

L'illecito amministrativo a fronte di emissione di assegno senza provvista si perfeziona nel momento in cui l'assegno viene presentato infruttuosamente al pagamento. Tale momento coincide con la data di presentazione diretta del titolo da parte del portatore allo sportello della banca trattaria o con la data di presentazione ad una Stanza di compensazione del titolo ovvero, nel caso di assegni regolati con la procedura “check truncation”, con la presentazione in via telematica attraverso una Stanza di compensazione.

Dal momento in cui si è perfezionato l'illecito, il correntista, per evitare che sia dato corso all'iter sanzionatorio e alla segnalazione in CAI, deve eseguire il pagamento tardivo del titolo maggiorato della penale, degli interessi e delle eventuali spese ai sensi dell'articolo 8 della legge 386/1990.

Pertanto, l'eventuale versamento del solo importo facciale dell'assegno da parte del traente dopo che all'atto della presentazione mancavano i fondi, non può essere equiparato all'ordinario pagamento del titolo, con le conseguenze innanzi indicate.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno senza provvista - quando si perfeziona l'illecito amministrativo.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3