Quando non pagare una ammenda o una cartella esattoriale impedisce il rilascio o il rinnovo del passaporto

La legge numero 1185 del 21 novembre 1967, prevede che non possono ottenere il rinnovo o il rilascio del passaporto coloro che debbano espiare una pena restrittiva della libertà personale o pagare un'ammenda. Per questi ultimi, tuttavia, può essere richiesto il nullaosta all'autorità giudiziaria.

Quando ci fanno una contravvenzione per infrazione al Codice della Strada in realtà ci rifilano una sanzione amministrativa. Ma, in qualche circostanza, l'infrazione prevede, congiuntamente alla sanzione amministrativa, anche l'arresto.

E' il caso della guida in stato di ebbrezza (per tassi alcolemici superiori a 0.8 g/l) o in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, o anche quando ricorre l'omissione di soccorso.

Ora, tecnicamente, si definisce arresto la pena detentiva che consiste nella temporanea privazione della libertà da 5 giorni a 3 anni. L'arresto fino a tre mesi può essere convertito dal giudice, quando siano rispettate specifiche condizioni, in una ammenda, vale a dire una pena pecuniaria sostitutiva dell'arresto.

Per completare il quadro dei rischi che si corrono quando non si paga un'ammenda, aggiungiamo anche che, secondo l'articolo 102 della legge 689/1981, l'ammenda non pagata per insolvibilità del condannato si converte nella libertà vigilata per un periodo massimo di sei mesi oppure, a richiesta, in lavoro sostitutivo. In pratica, con un giorno di libertà controllata si scontano 38 euro (o frazione) di ammenda e un giorno di lavoro sostitutivo vale 25 euro (o frazione) di ammenda.

Quello che è certo è che il mancato pagamento della cartella esattoriale originata da un'ammenda impedisce il rilascio o il rinnovo del passaporto senza il nullaosta all'autorità giudiziaria cui compete l'esecuzione della sentenza.

27 marzo 2014 · Ludmilla Karadzic

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando non pagare una ammenda o una cartella esattoriale impedisce il rilascio o il rinnovo del passaporto.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Mirko Medoro 18 giugno 2015 at 20:51

    Salve, chiedo scusa se sono insistente, ma da questa faccenda non se ne riesce a arrivare a capo.

    Portato tutto la documentazione in questura e facendo passare qualche giorno in modo che gli atti potessero essere trasmessi.
    Stamani mi ripresento all'ufficio passaporti, e continuano a dire che non risulta effettuato il pagamento nonostante abbia presentato ricevuta del pagamento, carichi pendenti di equitalia pari a zero.
    Per accertarmi della reale chiusura del debito con la mia cartella, mio sono iscritto al sito di equitalia dove risulta pagato tutto.
    Cosa mi consiglia di fare??
    Essendo un debito del tribunale, posso fare qualcosa io di persona per accelerare tutta questa procedura??
    Non so..tipo recarmi al tribunale a farmi rilasciare qualche tipo di documento che accerti qualcosa?? (sempre se li rilasciano)....
    Grazie buona serata

    • Simone di Saintjust 19 giugno 2015 at 04:51

      Evidentemente, il sistema che aggiorna le posizioni debitorie sul sito fruibile dal cittadino, gestito da Equitalia spa, non è lo stesso che aggiorna i dati che vengono consultati in Questura, gestito da Equitalia Giustizia spa.

      Questa circostanza può spiegare perchè lei riscontra che il debito è stato pagato, mentre in Questura risulta il contrario.

      Allora, non resta che contattare Equitalia Giustizia per chiedere l'allineamento dei dati che la riguardano.

      Per informazioni relative a crediti di giustizia di cui sono titolari gli uffici giudiziari, il debitore può contattare Equitalia Giustizia spa con una delle seguenti modalità:

      Buona fortuna.

    1 2 3 4