Arbitro bancario finanziario » il procedimento

Il procedimento avanti all'ABF si propone con ricorso da redigersi sull'apposito modulo (scaricabile dal sito dell'Arbitro Bancario Finanziario

Va inviato direttamente per posta, via fax o posta elettronica certificata:

  • alla segreteria del Collegio competente;
  • alla Banca d'Italia (presso qualunque filiale, dove può essere anche consegnato), che poi provvederà all'inoltro.

La presentazione del ricorso va preceduta da un versamento di 20 euro come contributo spese di procedura (seguendo le indicazioni del sito), che la banca è tenuta a restituire al cliente in caso di decisione che gli dà, anche parzialmente, ragione.

Ed è lo stesso cliente che può sottoscrivere il ricorso (o il suo legale rappresentante), o l'associazione di categoria del quale il cliente faccia parte, o un suo procuratore speciale (la procura può essere contenuta anche nel ricorso).

Non vi è quindi obbligo di assistenza professionale.

Proposto il ricorso, il cliente deve inviarne copia alla banca, che entro 30 giorni dalla ricezione trasmette alla segreteria del Collegio competente le proprie controdeduzioni e la documentazione utile per la valutazione del ricorso.

L'istruttoria del ricorso è curata dalla segreteria del Collegio che si pronuncia sullo stesso entro 60 giorni dal ricevimento delle controdeduzioni della banca. Alle parti può essere chiesto di fornire ulteriori elementi informativi o documenti, a integrazione di quelli forniti col ricorso o con le controdeduzioni.

Le regole di funzionamento dell'Arbitro Bancario Finanziario fissano in 105 giorni il termine ordinario (salvo le sospensioni per esigenze istruttorie e quelli di pausa estiva o invernale) per arrivare alla pronuncia del Collegio.

Questa è assunta sulla base della sola documentazione raccolta nell'ambito dell'istruttoria, applicando le previsioni di legge e regolamentari in materia, nonché eventuali codici di condotta ai quali la banca aderisca,

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su arbitro bancario finanziario » il procedimento. Clicca qui.

Stai leggendo Arbitro bancario finanziario » il procedimento Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 3 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca