Appello di Antonio Di Pietro alla comunità internazionale

"Appello alla comunità internazionale. La democrazia in Italia è in pericolo": è il titolo che campeggia a caratteri cubitali sulla pagina di pubblicità sull'International Herald Tribune acquistata dal leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro.

A lato una grande foto di Di Pietro, che sovrasta il simbolo dell'Idv. Il testo è tutto puntato sul lodo Alfano, il cui meccanismo viene brevemente spiegato in inglese nei contenuti.

Dopo le denunce di incostituzionalità sul testo da parte di "più di 100 costituzionalisti", viene ricordato che il 6 ottobre la Corte costituzionale dovrà pronunciarsi sullo scudo per le alte cariche, e racconta la cena nella casa del giudice della Consulta Mazzella cui presero parte anche Berlusconi e il ministro della Giustizia Alfano.

"Faccio appello - si conclude il messaggio di Di Pietro - alla comunità internazionale perché faccia circolare queste informazioni ed eserciti la pressione necessaria per assicurare i principi di libertà democratica e di indipendenza della Consulta, così da scongiurare che la nostra democrazia in Italia venga trasformata in una dittatura di fatto"

leggi l'appello

9 luglio 2009 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su appello di antonio di pietro alla comunità internazionale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • antonio di pietro 9 luglio 2009 at 15:57

    Dal punto di vista formale il confronto, a questo G8, è ben riuscito, sfruttando milioni di euro presi dalle tasche dei contribuenti, ma sui contenuti è già fallito.

    Ho dovuto acquistare una pagina dell"Herald Tribune per lanciare un appello alla comunità internazionale e denunciare la deriva anti-costituzionale del Belpaese.

    L'ho fatto perchè la stampa italiana parla di forma e si occupa del nulla.I leader del G8 chiedano il rispetto della Costituzione se credono che l'Italia sia determinante negli equilibri mondiali, oppure ci lascino risolvere i problemi di casa senza interferire.