Anatocismo bancario - Le eccezioni che confermano la regola

In tema di anatocismo, secondo l'articolo 1283 del codice civile, in mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi.

Dunque sono previste due eccezioni al divieto di capitalizzazione degli interessi scaduti. In particolare:

  1. dal giorno della domanda giudiziale Accade quando il creditore procede con ricorso per decreto ingiuntivo. Sull'importo ingiunto, comprensivo di quanto non rimborsato dal debitore e degli interessi moratori conseguenti al ritardo nel pagamento, sarà lecito applicare ulteriori interessi.
  2. per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza Succede quando un debito arriva a scadenza ed il debitore ottiene una ristrutturazione del piano di ammortamento, con ulteriore dilazione dei tempi di rimborso. L'importo dovuto al creditore, comprensivo del capitale e degli interessi scaduti, assume la forma di un nuovo finanziamento su cui possono maturare gli interessi.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su anatocismo bancario - le eccezioni che confermano la regola.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.