Può essere impugnato l'avviso di accertamento tarsu con aliquote deliberate dal consiglio comunale

Escluso quindi il potere del Consiglio comunale circa la determinazione delle aliquote TARSU, deve riconosceri che tale potere spetta alla Giunta comunale, alla quale competono tutti gli atti rientranti, ai sensi dell'articolo 107, commi 1 e 2, del TUEL, nelle funzioni degli organi di governo, che non siano riservati dalla legge al Consiglio e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo statuto, del Sindaco o del Presidente della provincia o degli organi di decentramento (articolo 48, comma 2, del TUEL).

Alla luce dei principi sopra esposti, qualora il contribuente riceva un avviso di accertamento ove si faccia applicazione di aliquote stabilite dal Consiglio comunale, e non dalla Giunta, potrà a ragione presentare ricorso in Commissione tributaria chiedendo l'annullamento dell'avviso di accertamento, stante l'illegittimità delle aliquote a base dello stesso.

11 gennaio 2014 · Giorgio Valli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca