Ristrutturazioni edilizie e bonus mobili - la giungla delle detrazioni fiscali (aliquota e importo massimo)

Dal 1° gennaio 2012 la detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia è stata resa permanente e inserita tra gli oneri detraibili dall'Irpef. In sintesi, la misura dell'aliquota in detrazione fiscale e l'importo massimo di spesa ammessa per ciascuna annualità.

Per le spese di ristrutturazione edilizia sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2015, la misura della detrazione è del 50% e l'importo massimo di spesa ammessa al beneficio pari a 96 mila euro per unità immobiliare.

Per le spese di ristrutturazione edilizia sostenute dal 1° gennaio 2016, la misura della detrazione sarà del 36% e l'importo massimo di spesa ammessa al beneficio pari a 48 mila euro per unità immobiliare.

Per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 - relative all'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) finalizzati all'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione - la misura della detrazione è del 50% e l'importo massimo di spesa ammessa al beneficio pari a 10 mila euro per unità immobiliare.

27 marzo 2014 · Giorgio Valli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ristrutturazioni edilizie e bonus mobili - la giungla delle detrazioni fiscali (aliquota e importo massimo).

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.