Categorie agevolabili

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Sono agevolabili i veicoli di cui all'allegato 1 del Decreto Ministeriale 11 gennaio 2013, cioè:

  • ciclomotori e motocicli a due o tre ruote (categorie L1 (L1e), L2 (L2e), L3 (L3e), L4 (L4e), L5 (L5e)
  • quadricicli (Categorie L6e, L7e)
  • auto (categoria M1)
  • veicoli commerciali leggeri (categoria N1).

Inoltre, sono agevolabili i veicoli che abbiano i seguenti requisiti:

  • siano a basse emissioni complessive (sia di CO2 che di altri inquinanti)
  • siano di prima immatricolazione
  • siano acquistati e immatricolati entro il 31 dicembre 2015.

Si ricorda che per veicoli a basse emissioni complessive si intendono i veicoli:

  • elettrici
  • ibridi
  • a GPL
  • a metano
  • a biometano
  • a biocombustibili
  • a idrogeno, che producono emissioni di anidride carbonica (CO2) allo scarico non superiori a 120 g/km.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.