Affitti in nero - cosa si rischia se non si registra il contratto e non si dichiara il relativo reddito [Commento 2]

  • Rosaria Proietti 28 aprile 2012 at 12:01

    Buone notizie per gli inquilini che pagano un affitto in nero . Chi denuncia al fisco il proprietario dell'appartamento concesso in locazione - con affitto in nero, o con contratto registrato elusivamente a titolo di comodato gratuito - avrà diritto, per i quattro anni successivi, ad un canone ultraleggero, pari al triplo della rendita catastale. E visto che i valori catastali sono fermi da molti anni (ed in più molte case abusive risultano addirittura non censite al catasto) a beneficiarne sarà l'inquilino denunciante, che per un quadrienno pagherà canoni molto contenuti. A Milano, ad esempio, si pagherebbero poco più di 170 euro al mese per un trilocale in semicentro. A Roma, si arriverà, stando a simulazioni molto affidabili, anche ad una riduzione del canone pari al 90%.

1 2

Torna all'articolo