Adesso basta!!! Reagiamo alla prepotenza [Commento 1]

  • marrocco gianluca 9 dicembre 2008 at 14:09

    Ho acquistato in data 21 novembre 2007 un appartamento in roma con l'obbligo di accollo mutuo del costruttore con mutuo tasso variabile durata 30 anni con rata semestrale. Vorrei avere un tasso fisso a 25 anni rata mensile. Faccio presente che al momento del rogito il direttore generale dell'istituto bancario mutuante ha fatto allegare come parte integrante dell'atto notarile una lettera con cui diceva che già dal 22 novembre 2007 (giorno dopo la stipula ) chiunque avesse desiderato cambiare i parametri del proprio mutuo si sarebbe potuto recare presso la propria filiale chiedendo ed ottenendo gratuitamente la modifica. Dopo innumerevoli richieste al direttore della filiale per il cambio,mi rispondeva che non sapeva cosa fare e che non dipendesse da lui tutto ciò.
    Ad oggi 9 dicembre 2008 il direttore mi risponde che non è colpa sua se le cose sono rimaste così. Ho deciso di effettuare la portabilità del mutuo.

Torna all'articolo