Vendita con riserva di proprietà » Normativa

Questa tipologia di contratto è regolata dall'articolo 1523 del Codice Civile che prevede: nella vendita a rate con riserva di proprietà il compratore acquista la proprietà della cosa col pagamento dell'ultima rata del prezzo

In pratica il prezzo di acquisto dell'immobile viene suddiviso in varie “tranches”, quindi con pagamento frazionato nel tempo, ma il trasferimento della proprietà avverrà solo al momento del pagamento totale del prezzo, nonostante il godimento immediato del bene.

Si tratta di una interessante forma di pagamento rateizzata spesso sostitutiva del mutuo.

Nella attuale fase economica recessiva e di restrizione del credito nel campo immobiliare questa modalità può favorire la compravendita di immobili.

La vendita con riserva di proprietà deve essere espressamente concordata tra le parti e riportata nell'atto notarile di compravendita, che può essere trascritto a norma di legge.

Vendita con riserva di proprietà » Opponibilità ai creditori

La riserva della proprietà è opponibile ai creditori del compratore, solo se risulta da atto scritto avente data certa anteriore al pignoramento.

Vendita con riserva di proprietà » Fiscalmente parlando

Dal punto di vista fiscale la vendita con riserva di proprietà ha un punto debole perché, visto che si tratta di contratto di compravendita a tutti gli effetti, le tasse devono essere pagate subito.

Inoltre a carico dell'acquirente sono l'imposta sull'immobile, tasse sui rifiuti, spese ordinarie e straordinarie manutentive e di ristrutturazione.

30 settembre 2013 · Carla Benvenuto

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su vendita con riserva di proprietà » normativa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.