Garanzia legale e difetto di conformità » Un vademecum per il consumatore

Sapevate di avere una garanzia legale, sempre dovuta, di due anni per ogni bene di consumo acquistato? Conoscete il significato di difetto di conformità? Per quanto tempo il vostro bene è garantito? A quali contratti si applica la garanzia legale? E a quali, invece, non si applica? A chi bisogna rivolgersi se il vostro bene ha un difetto di conformità? Che fare se il negoziante nega un vostro diritto? Qual è la normativa di riferimento cui appellarsi? Se vi siete posti queste, ed altre, domande, l'articolo seguente è ciò che fa per voi. Un vademecum per il consumatore creato per informare il lettore su tutto quello che è fondamentale sapere in tema di garanzia per difetti, vendita di usato, acquisto di beni di consumo, danni, risoluzione del contratto ed evizione: ovvero la tutela che scaturisce dal codice del consumo.

La compravendita

Il contratto di compravendita è, senza ombra di dubbio, il tipo di accordo, tra chi acquista e chi vende, più usato nella vita di tutti i giorni.

Il contratto di compravendita è disciplinato all'articolo 1470 e seguenti del Codice civile.

Esso viene definito come: il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o il trasferimento di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo.

Due sono le parti del contratto:

  • il venditore, cioè colui che trasferisce la proprietà di una cosa o di un altro diritto ricevendo come corrispettivo il prezzo;
  • il compratore, cioè colui che acquista la proprietà di una cosa o di un altro diritto e si impegna a pagare, come contropartita, il prezzo pattuito.

Come si può facilmente comprendere, dalla definizione sopra esposta, il contratto di compravendita può avere per oggetto sia dei beni che diritti.

Per quanto concerne i beni, essi possono essere sia beni mobili che beni immobili.

Stipulando il contratto di compravendita, il venditore si impegna a consegnare la cosa venduta e il compratore s’impegna a pagare il prezzo pattuito.

Il venditore deve consegnare il bene venduto all'acquirente nello stato in cui esso si trova al momento della vendita.

Inoltre, egli deve consegnare anche i documenti che comprovano la proprietà del bene.

Il venditore assume anche altri obblighi, come quello di garantire la cosa da evizione (il venditore, cioè, garantisce che il compratore avrà il possesso pacifico della merce contro qualsiasi pretesa di terzi) e da vizi (il venditore, cioè, garantisce che la cosa venduta è esente da difetti occulti che la rendano non adatta all'uso cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore).

Ma, come ben sapete, non è sempre così.

Possono infatti, succede spesso, sorgere delle problematiche che si verificano, appunto, quando si vende o acquista qualcosa.

Nei capitoli successivi proporremo una serie di consigli, pareri e suggerimenti a tutela del consumatore.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su garanzia legale e difetto di conformità » un vademecum per il consumatore.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.